Assicurazione obbligatoria

Si comunica che il Ministro della Giustizia, in accoglimento della richiesta avanzata dal CNF,  ha isposto il rinvio di trenta giorni della entrata in vigore della obbligatorietà della assicurazione professionale.

Il relativo DM è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del giorno 11/10/2017.

Sul sito del Consiglio Nazionale Forense (www.consiglionazionaleforense.it) sono reperibili le informazioni circa la polizza oggetto di convenzione con il CNF.

Il Presidente
Avv. Rosanna Rovere

DDL fallimentare

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Pordenone esprime la più viva soddisfazione per l’importante risultato conseguito. Allo stato infatti le competenze fallimentari  del Tribunale di Pordenone sono salve.

Il Senato infatti, pur respingendo gli emendamenti al DDL fallimentare, ha approvato due ordini del giorno che impegnano il Governo a rispettare nell’esercizio della delega i seguenti criteri: “conservazione della competenza territoriale per i Tribunali che hanno almeno 200.000 abitanti per circondario (al fine di assicurare un proporzionato rapporto tra i flussi dei procedimenti sopravvenuti e le risorse date nonché un equilibrato bilanciamento tra le esigenze di prossimità e quelle di specializzazione) e, comunque, almeno due tribunali per ciascun Distretto di Corte di Appello”.

continua...

D.M. 15 luglio 2016

Oggetto: Compensazione dei debiti fiscali con i crediti per spese, diritti e onorari spettanti agli avvocati del patrocinio a spese dello Stato – Rettifica della circolare del 3 ottobre 2016 (prot. DAG n. 176638.U) sull’ammissione alla procedura dei crediti vantati da avvocati che esercitano la professione in forma associata.

Con riferimento alla questione dell’interpretazione ed applicazione dell’art. 1 del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro della giustizia, adottato il 15.7.2016 e concernente la compensazione dei debiti fiscali con i crediti per spese, diritti e onorari spettanti agli avvocati del patrocinio a spese dello Stato, si rappresenta che, all’esito di apposita interlocuzione interna (avviata su impulso del Consiglio nazionale forense), si è pervenuti alla conclusione per cui debbano essere ammessi alla procedura di compensazione in oggetto, ai sensi dell’art. 1, comma 778, della legge n. 208/2005, tutti gli avvocati, anche ove esercenti la professione in forma associata o societaria.
A sostegno di tale opzione interpretativa, giova in sintesi riportare quanto opportunamente evidenziato dall’Ufficio legislativo, e in particolare:

continua...

Cassa Forense – comunicato

Il Comitato dei Delegati di Cassa Forense in data 29 settembre 2017 ha votato in favore della sospensione del contributo integrativo minimo per i prossimi cinque anni, dal 2018 al 2022.
La modifica dovrà essere sottoposta all’approvazione dei Ministeri della Giustizia, del Lavoro e delle Politiche Sociali, dell’Economia e delle Finanze.

Da un punto di vista pratico la modifica comporta che, per tutti gli iscritti, nell’anno di competenza 2018 fino al 2022 non verrà richiesto alcun contributo integrativo minimo alle scadenze di febbraio, aprile, giugno e settembre (es: per l’anno 2017 la somma richiesta è stata di euro 710).
Ovviamente nell’autoliquidazione dell’anno successivo (rate luglio e dicembre) verrà comunque richiesto il contributo integrativo del 4% sul volume d’affari effettivamente dichiarato.
Beneficiari effettivi del provvedimento saranno dunque solo coloro che dichiarano volumi d’affari inferiori ad euro 17.750,00 (il cui 4% corrisponde appunto ad euro 710, pari al contributo minimo integrativo).

Cassa Forense – Bandi assistenza

Cassa Forense ha deliberato ulteriori n. 3 bandi, che si aggiungono ai n. 5 già pubblicati, di cui è possibile consultare il testo integrale unitamente alla modulistica nell’apposita area dedicata, nonché sul portale welfare del sito internet della Cassa:

  1. Bando per assegnazione di contributi per famiglie numerose (art. 6 lett. e), con termine di scadenza per l’invio della domanda, esclusivamente via pec, al 30 novembre 2017;
  2. Bando per l’assegnazione di contributi per spese di ospitalità in case di riposo o istituti per anziani, malati cronici o lungodegenti (art. 10 lett. f), con termine di scadenza per l’invio della domanda, via pec o raccomandata A/R, al 16 gennaio 2018;
  3. Bando per l’assegnazione di contributi in favore di iscritti con figli in asilo nido e/o scuole materne (art. 14 lett. a7), con termine di scadenza per l’invio della domanda, esclusivamente tramite l’apposita procedura on-line, al 30 novembre 2017.

Obbligo assicurativo

Cari Colleghi,
dal 11 ottobre 2017 gli avvocati dovranno aggiornare le proprie polizze professionali Rct e Infortuni ai sensi della nuova normativa prevista dal DM del 22/09/2016.
In questa prima fase, si consiglia ai Colleghi di rivolgersi ai loro attuali assicuratori per aggiornare le polizze rct professionali in essere con le nuove normative entro l’11 ottobre 2017.
Il cambio di compagnia e le eventuali comparazioni di sorta potranno essere effettuati solo a scadenza dei contratti originari.
Naturalmente l’avvocato sprovvisto di copertura dovrà immediatamente stipulare la polizza.

Si ricorda che la polizza per essere in regola con le previsioni normative deve prevedere:

continua...

Interruzione servizi distretti di Brescia, Trentino A. Adige, Veneto e Friuli V. Giulia

Si comunica che venerdì 29 settembre 2017 dalle ore 14.00 è prevista l’interruzione degli applicativi del civile SICI (SICID-SIECIC/PCT), GLPEC, Portale Servizi Telematici e SIGP per effettuare l’aggiornamento dei sistemi, come pianificato da DGSIA.
Gli utenti sono invitati ad uscire dai programmi alle ore 13.45 dello stesso giorno per non perdere i dati sui quali stanno lavorando.
Le operazioni di riavvio dei sistemi inizieranno in modo graduale a partire dalle ore 8.00 di lunedì 2 ottobre 2017.
A partire del momento dell’interruzione e sino al riavvio NON sarà, quindi, possibile:

  • accedere ai registri di cancelleria;
  • consultare o aggiornare i dati dei registri di cancelleria;
  • effettuare i depositi telematici e lo scarico di fascicoli con la consolle magistrato. Sarà comunque possibile utilizzare la consolle magistrato in modalità off-line;
  • aggiornare la consolle magistrato;
  • utilizzare tutte le funzionalità del Portale dei Servizi Telematici;
  • usare tutte le funzioni di consultazione da parte dei soggetti abilitati esterni;
  • effettuare pagamenti telematici.