Circolare 13 novembre

Gentili Colleghi,
inviamo in allegato:

– un ordine di servizio relativo alle modalità di deposito telematico degli atti in materia penale presso l’Ufficio GIP e del dibattimento. Ricordiamo ai Colleghi di inserire nell’oggetto della mail depositoattipenali.tribunale.pordenone@giustizia.iti seguenti dati UFFICIO DESTINATARIO (GIP O DIBATTIMENTO) – IL NUMERO E L’ANNO DEL PROCEDIMENTO PENALE – IL TIPO DI REGISTRO (notizie di reato, sentenze, patrocinio a spese dello stato) – IL TIPO DI ATTO DEL PROCEDIMENTO CHE VIENE TRASMESSO – IL GIUDICE DESTINATARIO ED IL NOMINATIVO DELL’IMPUTATO O DELLA PERSONA NEL CUI INTERESSE VIENE DEPOSITATO.

– una comunicazione di carattere organizzativo trasmessa dal dott. Tito unitamente ad uno schema riepilogativo del funzionamento degli Uffici della Procura della Repubblica e ad una circolare del Ministero della Giustizia.

Un cordiale saluto
Alberto Rumiel
Presidente

Nuovo provvedimento organizzativo per l’accesso al Palazzo di Giustizia

Gentili Colleghi,
come da nostra richiesta, a partire da lunedì 28/09/2020 sarà realizzata una corsia preferenziale per l’accesso degli Avvocati al Palazzo di Giustizia.

I Colleghi, in presenza di appuntamenti fissati o udienze, potranno pertanto fare ingresso in Tribunale senza la necessità di una preventiva verifica da parte del personale addetto alla vigilanza.

Si rimanda per gli ulteriori dettagli al provvedimento emesso in data odierna dal Presidente del Tribunale che si allega.

Un cordiale saluto.

Alberto Rumiel
Presidente

Corso intensivo di scrittura forense in preparazione all’esame di abilitazione per la professione di avvocato 2020

La Scuola Forense dell’Ordine degli Avvocati di Pordenone ha in programma il corso intensivo di scrittura giuridica in preparazione all’esame di abilitazione alla professione forense.

Il corso si terrà on line su piattaforma telematica, le video lezioni a distanza saranno tenute da docenti universitari e avvocati, già commissari d’esame, con vasta esperienza formativa con i praticanti avvocati. L’approccio metodologico utilizzato si basa su esercitazioni di scrittura giuridica, simulazioni d’esame in aula virtuale, comprensive di redazione di pareri civili, penali e di atti giudiziali, nonché relative correzioni personalizzate in virtù dei criteri stabiliti dalla normativa vigente.

Preiscrizioni fino al 30 settembre.
Si conferma l’attivazione del corso intensivo per il raggiungimento del numero di preiscrizioni. Tale corso si terrà in modalità telematica su piattaforma in fase di definizione.
La prima lezione si terrà il giorno 8 ottobre alle ore 15.

Informazioni e moduli di iscrizione all’indirizzo e-mail scuolaforensepn@yahoo.it o scaricando il modulo nella brochure del corso. Info al 350.5018943.

PordenoneLegge: 16-20 settembre

Per il secondo anno l’Ordine degli Avvocati di Pordenone sostiene Pordenonelegge.

Le difficoltà del 2020 non devono farci dimenticare che la cultura è la pietra angolare di una società e che la lettura è un insostituibile momento di riflessione e svago, capace di fornire chiavi interpretative ad una realtà complessa ed a volte imprevedibile: come un romanzo giallo.

L’Ordine degli Avvocati affiancherà Pordenonelegge all’incontro con Tullio Avoledo e Luca Crovi dal titolo “Il giallo come racconto di una società” che si terrà venerdì 18 settembre 2020 alle ore 15.30 presso lo Spazio Gabelli.

Il Presidente
Alberto Rumiel

Cassa Forense – Reddito di ultima istanza

L’art. 13 del D.L 14 agosto 2020 n. 104 ha stabilito i criteri per l’erogazione del bonus di 1.000 euro per il mese di maggio.
Coloro che sono stati ammessi al bonus di aprile, non devono ripresentare la domanda e il pagamento relativo al mese di maggio avverrà in automatico.
Cassa sta predisponendo i mandati di pagamento in favore dei 144.311 aventi diritto anticipando così, per conto dello Stato, ulteriori 144.311.000,00 euro.
In tutti gli altri casi la domanda andrà presentata a Cassa Forense, esclusivamente con modalità telematica, attraverso l’apposita procedura nell’area riservata del sito Internet dell’Ente, fino alle ore 24:00 di lunedi 14 settembre 2020.
Si ricorda che possono presentare istanza i professionisti, non titolari di pensione diretta né di rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, che abbiano prodotto un reddito professionale non superiore a 50.000 euro per l’anno di imposta 2018, ivi compresi i neo iscritti nel 2019 e nel 2020 (alla data del 23 febbraio 2020) in possesso dei requisiti.
Eventuali domande, pervenute in forma cartacea o, comunque, con modalità diverse da quelle stabilite, saranno ritenute inammissibili.

Benedetta Zambon