Cassa Forense – Contributi minimi 2019

I contributi minimi previdenziali, dovuti dagli iscritti alla Cassa Forense, dal corrente anno 2019, saranno riscossi con le seguenti modalità:
CONTRIBUTO MINIMO SOGGETTIVO: in quattro rate con scadenza 28 febbraio, 30 aprile, 30 giugno (1 luglio) e 30 settembre 2018; il bollettino M.Av. relativo a quest’ultima scadenza non sarà immediatamente disponibile in attesa dell’approvazione Ministeriale della rivalutazione ISTAT (2,2%), che sarà posta in riscossione unitamente a tale rata. L’importo del contributo soggettivo minimo sarà determinato, sulla base dello status previdenziale personale, secondo le regole stabilite dalle vigenti norme regolamentari.
La contribuzione minima soggettiva dovuta per l’anno 2019, ai sensi degli art. 7, 8 e 12 del Regolamento di attuazione dell’art. 21, commi 8 e 9 L. 247/2012, è stata determinata nella seguente misura (C. d. A. 31 gennaio 2019):

continua...

Domande di esonero ex art. 10 regolamento ex art. 21 L. 247/2012

Si comunica che, a partire da lunedì 18 febbraio 2019, sarà disponibile sul sito web della Cassa la funzionalità per la presentazione dell’istanza di esonero dal pagamento dei contributi minimi 2019, ex art. 10 Regolamento di attuazione art. 21 legge 247/2012. Si precisa che l’esonero può essere chiesto, per una sola volta nell’arco dell’intera vita professionale ed esclusivamente in presenza di uno dei casi previsti dal settimo comma dell’art. 21, legge 247/2012. Per la sola ipotesi di maternità/adozione l’esonero dal pagamento della contribuzione minima può essere estesa fino a tre anni in presenza di una pluralità di eventi. Le domande di esonero dal pagamento dei contributi minimi 2019 (fermo restando quanto dovuto per il contributo di maternità e quanto dovuto in autoliquidazione sulla base dell’effettivo reddito professionale e volume d’affari iva prodotti) potranno essere presentate, dagli iscritti alla Cassa, con riferimento alla contribuzione minima del medesimo anno, entro e non oltre il 30 settembre 2019, esclusivamente mediante la procedura web appositamente realizzata e disponibile sul sito della Cassa nella sezione: “Accesso Riservato – Servizi On-Line-Istanze OnLine“. Le domande di esonero per malattia o per assistenza a congiunto potranno essere inoltrate solo previa stampa e successivo inoltro della relativa certificazione. L’ammissione al beneficio è subordinata all’accertamento dei requisiti da parte della Giunta Esecutiva della Cassa, e l’esito dell’istanza sarà comunicato ad ogni singolo richiedente al termine dell’istruttoria.

La Direzione Generale
Roma, 11 febbraio 2019

Cassa Forense – Saldo e Stralcio

Carissimi,
alla scorsa seduta del 18 gennaio, il Comitato dei Delegati si è espresso all’unanimità sulla misura introdotta con la Legge di Bilancio 2019 che estende la possibilità di estinzione dei debiti iscritti a ruolo per omessi versamenti dei contributi dovuti dagli iscritti alle Casse previdenziali professionali, secondo quanto previsto dall’art. 1 comma 185 della Legge 30/12/2018 n. 145 (c.d. saldo e stralcio).

continua...

Dati sull’amministrazione della giustizia relativi anno 2018

Friuli Venezia Giulia

Si allegano la relazione del Presidente della Corte di Appello di Trieste, dott. Oliviero Drigani, sull’amministrazione della Giustizia e le statistiche 2018 nel distretto della Corte d’Appello.

Pordenone

Si pubblicano i dati della amministrazione di giustizia del Tribunale di Pordenone relativi all’anno 2018.

Si pubblicano, inoltre, i dati relativi al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Pordenone per l’anno 2018.

Cerimonia di Inaugurazione dell’Anno giudiziario

Si trasmette il testo dell’intervento del Presidente del Consiglio Nazionale Forense, Avv. Andrea Mascherin, che si è tenuto in occasione della Cerimonia di Inaugurazione dell’Anno giudiziario 2019 avanti la Corte Suprema di Cassazione, celebrata lo scorso 25 gennaio.

Inoltre, si trasmette il discorso del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Trieste Avv. Mariapia Maier.

Si trasmette, infine, l’intervento del Coordinatore dell’Organismo Congressuale Forense, Avv. Giovanni Malinconico, presso la Corte d’Appello di Firenze per la cerimonia di Inaugurazione dell’anno giudiziario.

Solo il tuo nome mi è nemico

Dal 15 gennaio “Solo il tuo nome mi è nemico: Shakespeare, la mediazione e l’allenamento alla responsabilità” il nuovo progetto che coinvolge l’Associazione Thesis, Adotta uno Spettacolo, Ordine degli avvocati e Organismo di Mediazione di Pordenone.

“Solo il tuo nome mi è nemico: Shakespeare, la mediazione e l’allenamento alla responsabilità” è il nuovo format di lezione-spettacolo rivolto agli studenti delle scuole superiori da “Adotta uno Spettacolo”, lo storico progetto con il quale l’Associazione Thesis di Pordenone da più di 20 anni porta il teatro fra i giovani e i giovani a teatro. E lo fa anche con iniziative come queste, che cercano di parlare ai giovani con i linguaggi dell’oggi (l’anno scorso ha avuto un successo al di là di ogni aspettativa il progetto dei “Promessi sposi 2.0”), ma utilizzando i versi immortali dei grandi della letteratura.

Dietro l’operazione ci sono tre attrici e registe – Maria Ariis, Carla Manzon e Paola Salvi – che hanno scritto il testo, dirigeranno le lezioni spettacolo e due saranno anche in scena. Ma la particolarità è che sul palco ci saranno anche due avvocate, Grazia Pirozzi e Daniela Vaccher, mediatrici che fanno parte dell’Organismo di mediazione forense dell’Ordine degli avvocati di Pordenone, realtà che con Thesis e Adotta uno Spettacolo promuove il progetto, sostenuto da Fondazione Friuli e Friulovest Banca.

continua...